IL CASTELLO DI ROCCA GRIMALDA
Il Castello

Situato in posizione dominante sull’ampia valle dell’Orba, e perciò ambito per la sua posizione strategica e facilmente difendibile, il castello è stato edificato in fasi successive, a partire dall’inizio del ‘200, intorno alla maestosa torre circolare di avvistamento. Compreso nel feudo del marchese del Monferrato, è successivamente passato ai marchesi di Gavi e, nel 1431, a Gian Galeazzo Trotti, capitano di ventura dei Visconti, signori di Milano.

Con la famiglia alessandrina dei Trotti è iniziata la trasformazione dell’edificio in residenza nobiliare, trasformazione continuata dai Grimaldi, patrizi genovesi, proprietari del feudo dal 1570 e completata dagli stessi a fine ‘700 con la maestosa facciata occidentale, la cappella decorata a trompe l’oeil e il giardino pensile, recentemente restaurato e compreso nell’elenco dei giardini storici del Piemonte.

Visite guidate per gruppi sono disponibili tutto l’anno, su prenotazione. Il calendario delle aperture è pubblicato nella sezione Calendario, oppure su www.castelliaperti.it e www.castellipiemontesi.it Visite individuali sono possibili su prenotazione al n. 0143 873128 oppure al n. 334 3387659

Giardino

Recentemente restaurato e inserito nell’elenco dei giardini storici della Regione Piemonte, il giardino presenta tre diverse fisionomie: il giardino all’italiana, il boschetto o giardino romantico e il giardino segreto, o monastico medioevale.

Oltre il giardino c’è ancora il bosco, cresciuto sulla ripida rocca. I Grimaldi lo attraversavano per scendere all’Orba, o risalire al castello.

Giardino gallery